associazione per il miglioramento ambientale di Castione
associazione per il miglioramento ambientale di Castione

REMEMBER DI UNA FARSA

 

Remember di una farsa.

Da Ticinonews

La cordata di Castione svela le sue carte

Commerci e stadio da 10-12mila posti, 700 nuovi posti di lavoro, investimento di 180 milioni. Inaugurazione nel 2013

“Ci siamo presi l’impegno di acquistare i terreni con la convinzione di coinvolgere un’intera regione, oltre i campanilismi”. Sono parole pronunciate oggi da Carlo Delcò in occasione della prima uscita pubblica del gruppo promotore del centro commerciale che dovrebbe sorgere a Castione, dove sarà costruito il nuovo stadio dell’AC Bellinzona.

E oggi sono state confermate le cifre avanzate negli scorsi giorni: il progetto comprende una superficie di 85mila metri quadrati, con una struttura per lo sport ed eventi di 10-12mila posti, 700 nuovi posti di lavoro, per un investimento totale di 180 milioni di franchi. Inaugurazione prevista: primavera 2013.

Presente alla conferenza stampa anche l’ingegner Lino Iemi, patron del gruppo Policentro, realizzatore di diversi centri commerciali in Italia e altri paesi. “I nostri - ha precisato Iemi - non sono semplici centri commerciali. Vogliono essere dei punti di aggregazione. Ma vogliamo portare qui anche turisti". 

Il sindaco di Castione Luigi De Carli ha difeso il progetto nella sua totalità e allo stesso tempo ha messo in guardia contro eventuali tentazioni di ostruzionismo. “Abbiamo messo in conto anche i possibili ricorsi – ha detto il sindaco di Castione - e non intendiamo fermarci”.

Raggiante infine il presidente dell’ACB Gabriele Giulini che confida, per quanto riguarda lo stadio, di poter accelerare i tempi il più possibile. “Spero di poter dare alla Lega i documenti definitivi richiesti – ha dichiarato il patron granata - molto prima del termine. Sarà un progetto innovativo: abbiamo stretto oggi un accordo con l’AET per la copertura totale del tetto dello stadio con dei pannelli solari”.


joe | 22 mar 2010 18:51