associazione per il miglioramento ambientale di Castione
associazione per il miglioramento ambientale di Castione

UNA SPINA NEL FIANCO




Abbiamo ricevuto questo scritto e lo possiamo pubblicare senz’altro perché dice solo la verità.

Invitiamo gli estensori a contattarci, terremo la massima discrezione.

 

Qui viene rappresentato un Cactus (ndr)


Uno Spina nel Fianco – Opinionisti indipendenti 


14 ottobre 2012


Egregi Signori,



non abbiamo nullo contro il signor Giulini e nemmeno contro l'Associazione Calcio

Bellinzona. Vogliamo unicamente esprimere lo nostro opinione sul previsto stadio di

Castione.

Ora Castione si trovo già fortemente invaso da strutture commerciali-industriali,

svincolo autostradale e terminale TIO, tutte attività le quali generano un forte

traffico stradote ne consegue il continuo aumento dell'inquinamento ambientale e la

diminuzione della qualità di vita di questo bel ed accogliente villaggio.

Questo progetto prevede ristorante, sala congressi ,albergo, spazi commerciali, ecc.,

con un autosilo di 600 posti e un parcheggio di 800 posti, ciò o dimostrare che se

tutto guanto dovesse funzionare o pieno regime l'impatto ambientale negativo

aumenterebbe notevolmente. Aggiungiamo le partite di calcio come pure eventuali

manifestazioni musicali, le quali oltre generare un forte traffico e implicono misure di

sicurezza e di ordine pubblico non indifferenti.

Chiedete al signor Giulini dove andrà o prendere questi soldi? Do dove provengono e

chi sono le persone coinvolte? Con i tempi che corrono non si so mai e meglio prevenire

che guarire.

Chiedete anche al signor Giulini come si comporterà se uno volta costruito lo stadio

con tutte le attività connesse non riuscirà a far decollare il tutto (la

sindrome della cattedrale nel deserto) e si trova senza soldi. Chi paga ? Sarà forse il

Comune o il Cantone o coprire i buchi? Giulini in questo caso non metterà lo chiave

sotto il "noto zerbino” e se ne andrà in Sudamerica.

 

Cordiali Saluti

Una Spina nel Fianco