associazione per il miglioramento ambientale di Castione
associazione per il miglioramento ambientale di Castione

LETTERA DI UN CITTADINO DI ARBEDO CASTIONE

 

14 aprile 2016- Riceviamo e volentieri pubblichiamo (Red.)

_______________________________________________________________________________

Se lo desiderate potete pubblicare o scritto qui sotto.

Saluti, Massimo Perosa

Prosciutto, pecore e lupi.

Il documento “Il comune in difficoltà” scritto dall’ex Consigliere comunale PLR Castione, Davide Cattaneo, pubblicato sul sito web dell’Amica, ha suscitato varie reazioni: ilarità, stupore e preoccupazione. Io l’ho letto. È un documento opinabile certo, ma che in talune sue parti contiene verità e previsioni che in cuor mio, come abitante di Arbedo-Castione, spero risulteranno sbagliate. Lo “spauracchio” Lega, ad Arbedo-Castione ha fatto fare un quarantotto, questo è ciò che appare agli sprovveduti. Il PLR sezione Arbedo, è uscito indebolito in questa occasione;in idee e proposte sicuramente in quanto non si è rinnovato. Ha perso un seggio in Municipio e quanti basta in consiglio comunale. Ma soprattutto ha perso di credibilità, svendendosi per un prosciutto, per una pecora (menu della serata di comizio preelettorale) e forse anche…per una pizza. L’amico Pier, che fa e disfa come vuole in casaPLR Castione, se la ride di gusto per quanti pesci hanno abboccato all’amo al grido: “ al lupo, al lupo” e si è dimostrato ancora una volta fine stratega "pro domo sua". In effetti, il sottoscritto se ne era accorto già in occasione della farsa alla corsa per il posto di Giudice di pace supplente del Circolo di Bellinzona nel mese di gennaio che qualcosa bolliva in pentola, assodato che la poltrona disindaco non sarebbe mai stata messa in pericolo, l’occasione eraghiotta per instaurare per ritornare in Municipio. La gente aveva l’occasione di favorire volti nuovi in corsa per il Municipio ed il CC enon la solita minestra riscaldata. Lo ha fatto il PPD, che merita un applauso (non me ne voglia l’ex collega di Municipio Genini). Ma

tant’è: il PLR non ha guardato al futuro, commettendo un errore di fondo. Si è rinforzata direttamente quella voglia di leghismo che in paese c’è e crescerà, ma che comunque non èimmune dagli inciuci e quindi tutto sommato gestibile, finché non ci sarà un vero leader nella sezione di Arbedo-Castione. Per quanto mi concerne, dapprima ringrazio chi mi ha sostenuto. Fin dal momento che ho saputo di poter sostituire la Sig.a Ghirlanda, municipale dimissionaria, ho riflettuto a lungo prima di accettare, perché anche la prima subentrante aveva rinunciato alla poltrona. Il PLR Arbedo rischiava di scadere nel ridicolo vedere due subentranti defilarsi dalla carica vacante di municipale! Ero perfettamente consapevole di essere isolato politicamente (non sono nato ieri). La mia “dote” elettorale modesta, ma comunque di qualità, non sarebbe aumentata se non con solidi appoggi interni. Appoggi che, come abbiamo visto, sono confluiti copiosi altrove. Una delle conseguenze di una situazione così anomala poi, due sezioni liberali-radicali nello stesso Comune di cui una praticamente “ad personam”, è che molti voti potenzialmente liberali-radicali, confluiscono nella scheda senza intestazione perché scontenti dell’andazzo. Infine un appunto a chi ha gridato “al lupo, al lupo”: non è opportuno gridare “al lupo,al lupo”

quando non serve; un giorno, quando si avrà veramente bisogno, nessuno accorrerà in soccorso. Buon lavoro e auguri ai riconfermati ed ai nuovi eletti.

Massimo Perosa

già municipale di Arbedo-Castione