associazione per il miglioramento ambientale di Castione
associazione per il miglioramento ambientale di Castione

IERI OGGI DOMANI

Ieri, oggi, domani

 

 I potenti cominciarono a trasformare la dignità in arroganza, e il popolo a trasformare la libertà in licenza

 Ognuno afferrava quello che poteva, strappava, rubava

 Tutto si divise in partiti, e questi dilaniavano lo Stato che stava tra loro.

Lo Stato veniva governato dall'arbitrio di pochi.

 Avevano in mano il tesoro, le province, le cariche, la gloria e i trionfi

Gli altri cittadini erano oppressi dalla povertà, oberati dal servizio nelle legioni

 I capi spartivano le prede con pochi, mentre le persone venivano cacciate dalle loro terre se, per disgrazia, queste erano desiderate da un potente vicino.

 I capi dei partiti al potere profanavano e devastavano tutto; nulla premeva loro, nulla tenevano per sacro

 Finché sprofondarono nell'abisso che si erano preparati con le loro mani.

Sallustio (01 Ottobre 86 a.C. – 13 Maggio 34 a. C.), Storia di Roma