associazione per il miglioramento ambientale di Castione
associazione per il miglioramento ambientale di Castione

POSTEGGI E VIABILITÀ

IL COMITATO                                                                                                                                                    Associazione per

C.P. 102                                                                                                                                       il miglioramento ambientale

6532 Castione                                                                                                                                                       di Castione

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.amica-castione.ch

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

                                                                                              Onorevole Consigliere di 

                                                                                               Stato                                                                                   

Claudio Zali

Direttore del Dipartimento del territorio

Palazzo governativo

6501 Bellinzona

Castione, 20 febbraio 2015

Viabilità e posteggi abusivi a Castione

 

Onorevole Consigliere di Stato.

 

mi rivolgo a lei in qualità di presidente del comitato dell'associazione AMICA per esporle alcuni problemi concernenti la viabilità dell'abitato di Castione e per chiederle d'intervenire affinché l'autorità locale prenda finalmente quei provvedimenti utili a una loro positiva risoluzione, cosa che finora non ha mostrato intenzione di voler fare.

1. posteggi

Oltre a essere molto sentito nelle zone di confine del nostro Cantone, il problema dei posteggi abusivi {che grazie a lei è divenuto quotidiano tema di dibattito) è noto anche altrove, come a Castione. Da anni segnaliamo alle autorità comunali la presenza di veicoli lasciati giorno dopo giorno all'interno dell'abitato in luoghi{aree di proprietà comunale}dove vige il divieto di parcheggio, ma finora non siamo stati ascoltati. In particolare vi sono due zone in cui gli abusi sono numerosi, continuati e generano pericolo: lungo via Cantonale (a nord dell'ex passaggio della ferrovia retica) e in zona stazione.

Nel primo caso, da una decina d'anni e in seguito alla costruzione di una palazzina d'appartamenti, una striscia di terreno non asfaltato lunga un centinaio di metri che costeggia la strada è stata "adottata" come luogo di parcheggio abusivo; ciò causa pericoli'agli abitanti vicini perché lungo quella via non vi sono marciapiedi e la carreggiata, pur essendo stretta, è percorsa nei due sensi di marcia da autoveicoli e da mezzi pesanti. Va sottolineato che tra i pedoni che la percorrono vi sono numerosi allievi dell'asilo e delle scuole elementari e medie!

La seconda area di parcheggio abusivo si trova nei pressi della stazione ferroviaria, dove da anni si attende il completamento della stazione Tilo In questo caso una striscia di terreno lunga circa duecento metri è parcheggio abituale di autoveicoli pesanti {camion e soprattutto rimorchi}, nonostante la presenza dei cartelli che avvisano del divieto di parcheggio.

2. viabilità

In generale, gli abitanti di Castione sentono la necessità che sin intervenga anche qui, come è avvenuto in tutti i comuni della regione, con misure concrete ed efficaci atte a ridurre il traffico di transito la velocità dei veicoli e il conseguente inquinamento, e soprattutto i pericoli che essi causano. Dopo la costruzione degli accessi autostradali A2/A13 a fine anni Sessanta e l'eliminazione del collegamento diretto fra via san Bernardino {la strada principale della Mesolcina} e via san Gottardo (principale direttrice ticinese nord-sud}, il traffico si è riversato all'interno dell'abitato; i pochi veicoli degli anni Settanta sono oggi diventati una colonna quasi ininterrotta che provoca ai residenti disagi facilmente immaginabili.

Ciò nonostante, il municipio persiste nella volontà di non fare nulla: le nostre richieste di introdurre zone a  traffico limitato {zona 30) e misure di controllo del traffico {restringimenti di carreggiata, attraversamenti sicuri eccetera) sono state ignorate senza alcuna spiegazione, nonostante le numerose situazioni di pericolo che si sono anche trasformate in tragedie (da noi puntualmente segnalate con ampio anticipo).

L'occasione per segnalarle queste situazioni di degrado ci è data, oltre che dall'urgenza di porvi finalmente rimedio, anche dalla prossima sistemazione del comparto che ospita l'asilo e le scuole elementari e medie, progetto al quale partecipa anche il Cantone. Riteniamo che questo sia il momento più opportuno per pensare non solo ad ampliare gli spazi scolastici ma anche per risolvere gli annosi problemi viari che affliggono l'abitato di Castione, confrontato con un eccessivo traffico parassitario generato dai centri commerciali sori al suo interno a causa di grossolani errori di pianificazione. Abbiamo già avanzato all'indirizzo del municipio la proposta di dar forma a un "quartiere scuole" isolato dal traffico {e dai pericoli che ne derivano soprattutto per gli allievi) mediante la definizione di zone a traffico limitato, il dirottamento dei veicoli al di fuori di tale quartiere e la riduzione del loro numero. Ci permettiamo di allegare a questa lettera una copia del testo della nostra proposta a suo tempo indirizzata al municipio, che in quanto tale si presta a modifiche e adeguamenti ma che nei suoi principi consideriamo indispensabile affinché la cittadinanza di Castione possa finalmente ritrovare un po'di quella qualità della vita che nel corso degli ultimi decenni è andata sempre più degradandosi.

A nome dei membri del comitato e dell'associazione la ringrazio, onorevole Consigliere distato, e la saluto

cordialmente.

Per il comitato AMICA

Il presidente                                                                 la segretaria

Milko Del Bove                                                                        Graziella Gianini

Allegati:            lettera al municipio del 25.febbraio 2014 concernente il concorso “quartiere scuole”

                        proposte AMICA “quartiere scuole

 




 

Residenza govemativa
Piazza Governo
091 814 4470
091 8144403
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Direzione
Repubblica e Cantone Ticino

Dipartimento del territorio
6501 Bellinzona


Spettabile Associazione
Amica
Casella postale 102
6532 Castione
Bellinzona


5 marzo 2015
Vs. rifenmento Ns. riferimento

Viabilità e postesei abusivi a Castione
Signor presidente, gentile signora,
rispondo volentieri alla vostre richieste sui temi dei posteggi e della viabilità, del 20 febbraio u.s., e trasmetto copia della presente al vostro Municipio.
1. Posteggi
Vi ringrazio per il contributo attivo alla politica del Dipartimento in materia di mobilità
sostenibile che come noto, sul tema degli abusi, si è sinora concentrata nel Sottoceneri dove l'emergenza è palese. Ciò non ci impedisce di intervenire puntualmente anche nel
Sopraceneri.
Mi segnalate in particolare uno sterrato lungo via Cantonale, di proprietà comunale, che viene utilizzato quale parcheggio che crea pericoli, secondo quanto sostenete. La situazione è nota anche al Dipartimento che aveva già scritto al Municipio in tal senso e che ha ricevuto l'assicurazione che "per l'anno 2016, è previsto di procedere all'esecuzione degli interventi di sistemazione di Via Cantonale".
Mi indicate anche la problematica dei posteggi nella zona della Stazione per la quale, a fine 2014, è stato approvato il progetto stradale cantonale che metterà finalmente ordine in quel comparto.
In attesa della messa in opera di questi interventi risolutivi occorre quindi gestire la
situazione di transizione con l'usuale e ragionevole vigilanza di polizia, che è compito del Comune, al quale chiedo di considerare in tal senso le vostre segnalazioni.
Vi posso infine assicurare che al momento in cui Ie risorse disponibili ci permetteranno di aprire le operazioni verso gli abusi anche nel Sopraceneri, o perlomeno nei punti più critici, sarà mia premura verificare puntualmente il miglioramento della situazione in tutti i Comuni interessati.
2. Ho preso atto delle vostre preoccup.Lzioni per l'incremento del traffico e i relativi effetti indesiderati sulla sicurezzae sulla qualita di vita nelle aree residenziali.
Le misure che voi ipotizzate (zone 30 e interventi di moderazione) sono di compete rua del Comune. Lo stesso dicasi per f impostazione pianificatoria e funzionale del comparto che ospita I'asilo e le scuole elementari e medie.
La misura 'Riqualifica urbanistica e gestione del traffrco" nel comparto "Rete stradale
Arbedo-Castione" del Programma di agglomerato del Bellinzonese (PAB, misura TIM 2.3) definisce una serie di interventi di competerua del Comune, che beneficiano anche di un contibuto federale del40Yo e vanno attuati nel periodo 2015-18. Detti interventi, annunciati dal Comune in sede di allestimento del PAB, comportano la ridefinizione della viabilità, una nuova gestione e aredo delle strade residenziali e il miglioramento dei collegamenti pedonali e ciclabili.
Spetta in definitiva al Comune progettare nel dettaglio e attuare questi interventi.
Da parte del Dipartimento che dirigo vi è la piena disponibilità a valutare le proposte
avaruate dal Municipio che dovessero toccare la strada cantonale, ritenuto che la sua
funzione di collegamento non venga compromessa.
Vogliate gradire, signor presidente, gentile signora, i miei migliori saluti.

Copia: Municipio di Arbedo-Castione, casella postale 160,6517 Arbedo


Firmato On Claudio Zali

 


 

SOLLECITO DI AMICA AL MUNICIPIO

-----

al municipio del
Comune di Arbedo-Castione
via Centro civico
6517 Arbedo


Castione, 2 aprile 2015


Viabilità e posteggi abusivi a Castione
Signor sindaco,
signore e signori municipali,
preso atto della lettera dello scorso 5 marzo inviataci dal Consigliere di Stato Zali, Direttore del Dipartimen-to del territorio, in merito ad alcune questioni da noi sollevate (lettera di cui avete ricevuto copia), ritenia-mo necessario e utile porre l'accento su alcuni elementi, che sottoponiamo alla vostra attenzione.
1. posteggi
Abbiamo segnalato al Dipartimento del territorio la costante presenza di veicoli posteggiati abusivamente lungo via Cantonale (a nord dell'ex passaggio della ferrovia retica), questione annosa alla quale sinora non si è mai voluto porre rimedio. A tale riguardo il Consigliere di Stato ci ha messi al corrente della vostra intenzione d'intervenire nell'anno 2016 (o a partire da allora). Riteniamo che non sia necessario attendere oltre per sanare quella che anche da voi è riconosciuta come una situazione di abuso e vi chiediamo pertan-to di provvedere in tempi rapidi a impedire, anche con misure temporanee purché efficaci, che quell'area continui a essere usata come posteggio abusivo.
Analogo intervento vi chiediamo sia attuato anche nei pressi della stazione ferroviaria, oggi parcheggio abituale di autoveicoli pesanti (camion e soprattutto rimorchi) nonostante la presenza dei cartelli che avvisano del divieto di parcheggio. Anche in questo caso l'attesa del completamento dei lavori di sistema-zione dell'area ("inaugurata" nel 2010!) non può prolungarsi oltre, né ci si può limitare ai controlli saltuari effettuati dalla polizia cantonale, considerato che prevalgono altre priorità.
2. viabilità
La lettera del Consigliere di Stato Zali ben chiarisce la competenza comunale nel definire le zone a traffico limitato (zone 30), cosa che peraltro è stata fatta in alcuni quartieri di Arbedo senza che ciò abbia richiesto iter particolarmente lunghi e complessi. Non comprendiamo quindi la vostra ritrosia nel decidere una misura che la popolazione di Castione sente con urgenza crescente. A nostra volta vi rendiamo attenti sulla scadenza del 2018 quale ultimo termine per poter usufruire dei contributi federali in misura non indifferen-te e vi sollecitiamo pertanto a non indugiare oltre nel concretizzare una zona a traffico limitato a 30 km/h nell'intera area residenziale di Castione, accompagnandola con misure efficaci per la riduzione del traffico, ossia la posa di ostacoli fisici (rialzamento dei passaggi pedonali, restringimenti d carreggiata, dossi) e con un divieto di transito per i veicoli pesanti (con le dovute eccezioni), che alleggerirebbe notevolmente il già sovraccarico traffico lungo via Cantonale e via Corogna.
A nome dei membri del comitato e dell'associazione AMICA vi ringrazio, confidando che le nostre richieste siano ritenute ragionevoli e di semplice applicazione e che ai cittadini di Castione (beneficiari di tali richie-ste) sia riconosciuta l'attenzione che meritano, e vi saluto cordialmente.
Per il comitato AMICA
il presidente la segretaria
Milko Del Bove Graziella Gianini


 

 

Ecco la situazione, la polizia passa e non interviene, il Municipio tollera!!!!